Se avete stipulato un finanziamento rateale con una finanziaria, fate molta attenzione a rimborsare le rate secondo il piano stabilito. Attualmente, sempre più famiglie ricorrono alle finanziarie per l’acquisto di beni da pagare a rate.

Cosa rischiate
Tuttavia, un ritardo nel pagamento di tali rate, può avere importanti conseguenze.
La finanziaria può declassare la vostra posizione a “incaglio” e incaricare una società di recupero crediti del recupero dell’intera somma dovuta. Pertanto, il cliente riceverà una lettera da parte di una società di recupero crediti nella quale gli viene intimato di saldare non solo le rate insolute, ma l’intera somma dovuta.
Risulta essere possibile inoltre che, per ripristinare con la società il beneficio del termine, venga richiesta la stipula di cambiali come garanzia. Senza contare che il cliente sarà tenuto al pagamento di spese di recupero, interessi di mora e ulteriori costi.
Correte il rischio di revoca del “beneficio del termine”, ovvero poter rimborsare il prestito tramite rate mensili. E’ un rischio che si corre anche se ci si scorda di saldare una sola rata. La maggior parte dei contratti stipulati con le finanziarie prevede che, in caso di mancato pagamento di una o due rate, la società abbia la facoltà di dichiarare decaduto il beneficio del termine a carico del cliente.

In caso di ritardo nel pagamento di una rata, il rischio è quello di finire nel registro dei cattivi pagatori, ovvero le banche dati relative ai rischi finanziari, utilizzate dagli istituti per evitare di fornire finanziamenti a persone che non hanno adempiuto in maniera regolare al rimborso di un credito. L’iscrizione in questi registri può perdurare per anni, e creare molte difficoltà nel momento in cui si abbia necessità di un mutuo o prestito presso un altro istituto, basta considerare quando è complessa la concessione dei prestiti a protestati, come spiegato in questa guida.

Come dovete comportarvi
Quando acquistate un prodotto, considerate se avete realmente bisogno di un finanziamento e se avrete la possibilità di rimborsare regolarmente le rate.
Se la rata viene addebitata sul vostro conto corrente, controllate che sia stata pagata e che il trasferimento sia andato a buon fine.
Se volete essere maggiormente sicuri del pagamento, scegliete di pagare le rate con bollettini effettuati in posta tramite bollettini postali (che vi consentiranno di conservare una ricevuta).
Se siete in ritardo con il rimborso di una rata, provvedete il prima possibile e comunicate l’avvenuto pagamento alla finanziaria via fax.