Noi italiani sono esterofili convinti: tutto quello che riguarda l’estero ci attira e ci sembra interessante. Questo avviene anche per gli investimenti immobiliari. Infatti spesso quando si parla di investimenti immobiliari, si finisce per parlare anche di investimenti immobiliari all’estero. Le aree più gettonate sono le grandi capitali europee (Parigi e Londra su tutte), la Svizzera italiana (Lugano e il lungo lago), la Costa Azzurra nel sud della Francia, la costa spagnola e alcune località esotiche.

Ma davvero gli investimenti immobiliari all’estero sono sempre così vantaggiosi? Non necessariamente. Infatti dovete considerare che state per valutare l’acquisto di un immobile in una zona che non conoscete assolutamente: quindi non sapete i prezzi dell’area e non conoscete quali zone sono di maggior o minor pregio in una certa area: anche mezzo km di differenza (perchè magari più lontano dal mare, più vicino ad un rumoroso aeroporto, più scomodo per l’autostrada) puo’ fare molta differenza ne valore dell’immobile. Inoltre, spesso gli annunci reclamizzano affitti con rendimenti garantiti: in questo caso approfondite attentamente in cosa consiste la garanzia e per quanto dura.
Valutate poi attentamente che tipo di vincoli sono presenti per l’acquisto di immobili da parte di cittadini stranieri, in termini ad esempio di maggiore tasse di acquisto e in caso di tassazione degli affitti derivanti dall’immobile.
E infine, considerando che spesso gli immobili sono di nuova costruzione e proposti dal costruttore, chiedetevi: “Perchè un costruttore che non ho mai visto dovrebbe accontentarsi di incassare un minor prezzo dalla vendita rispetto al valore reale dell’immobile solo per farmi fare un buon acquisto?”. Gli affari d’oro difficilmente esistono, anche all’estero.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *